Castelli di Paura

La paura è un’emozione che ci rende vivi ed è presente e si manifesta in maniera diversa dentro ognuno di noi. Ci sono delle volte che è proprio la paura a spinge l’essere umano a superare determinati limiti, diventando quindi una fonte positiva. Ma altre volte, purtroppo, la paura può essere negativa, diventando un limite.

Quindi, personalmente, ritengo che la paura si divide in due forme: positiva e negativa.

Non esiste una via di mezzo, non esiste una paura “timida” o una paura “allegra” la paura è quell’emozione unica, ma a seconda del nostro carattere e della nostra personalità, la paura si può manifestare sottoforma di forza, quindi in qualcosa di positivo o come ho detto prima il contrario.

Quando si manifesta in maniera negativa ci assale totalmente, blocandoci e spesso costringendoci a rinunciare scelte anche contro la propria volontà. Arriva al punto di sottomettere la propria personalità.

Questo che sto trattando è un discorso generico basato su esperienze mie personali. Vedo una società basata sulla paura, vigliacca, che preferisce nascondersi dietro a delle tastiere. Una società senza reali emozioni, ipocrita, basata su una cultura fatta di mezze verità, pugnalate alle spalle e facce di bronzo.

Una società vile, senza morale, con il timore di esporsi troppo. Una società maligna, costruita sulle menzogne, dove si ha coraggio di insultare sotto falso nome online nascosti nell’ombra.

Una società che si fa’ “maestra” dietro a degli schermi silenziosi, dove si dettano sentenze, si scrivono tante parole giustiziere, ma che rimane tutto rinchiuso in questo mondo online.

Una società animalesca, in cui la paura prevale al tal punto da non riuscire nemmeno a dare sfogo ai propri istinti umani. E ci si riduce a sfogare le proprie frustrazioni sempre dietro a degli schermi.

Una società talmente paurosa e vile che ha bisogno di esternare la propria felicità, dandone dimostrazione tramite “selfie” girando tanti luoghi, dimostrando di avere tante relazioni costruite come castelli di carte, e nascondendo la propria povertà d’animo dietro a degli schermi.

Parole che si perdono nel vuoto, ripetute da tanti, copiate da tutti ma applicate da poche persone. Le stesse che, non solo sono in minoranza, ma vanno in contrasto con chi mangia paura e ipocrisia ogni giorno.

Personalmente penso che su questo pianeta c’è molto più male che bene, ed è molto più difficile essere dalla parte del bene che in quella del male. E’ molto più facile vivere in quella parte oscura, fatta di paura, che nel bene.

Uno dei pesi della nostra società si riduce sostanzialmente in questo che sto descrivendo. Alla fine, in tutto questo ecosistema biologico, fisico, chimico, scientifico, insomma siamo noi umani il problema.

Questa paura sta distruggendo l’umanità. Pensateci, guardatevi intorno, siamo circondati da questo modo di vivere “oscuro” ed è raro trovare una persona che vive onestamente nel bene.

Per sopravvivere persino la persona più buona di questo pianeta si deve adattare a questa oscurità, anche se non lo è, per una questione di “immagine” si deve adeguare, costruendo castelli di paura.

Ognuno infondo alla propria coscienza sa perfettamente ciò che fa. Le paure vanno lottate, distrutte o per lo meno domate. Devono diventare motivo di stimolo per migliorarsi, per raggiungere obiettivi più alti, non il contrario. Essere veri fa si di non tenere pietre sulla coscienza che impediscono di spiccare il volo. Pensateci.

Domenickstyle

2 pensieri riguardo “Castelli di Paura

  1. La paura di mostrarsi per quel che di è in una società che non ammette la spontaneità e la verità.
    Una società di cui si lamentano tutti ma che poi tutti creano in questo modo ipocrita. Sempre consci che le proprie paure devon restare represse e nascoste.
    Una società disumana che colpisce gli stessi esseri umani che la rendono tale.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...