Maturità

Ecco uno dei perni principali di qualsiasi rapporto sociale: la Maturità.

Purtroppo non è un argomento semplice, ma ne voglio comunque parlare mettendo in mostra ciò che ne penso a riguardo.

La maturità non si raggiunge mai. Non esiste un limite, perché in questa vita, fin quando c’è vita, non c’è mai un limite nell’apprendere le cose.

Spesso si cade nell’errore nel pensare di essere sapienti a tal punto di considerare scontato tutto ciò che circonda. Il riporre una fiducia spropositata nelle proprie abilità e nel proprio intelletto, sminuendo tutto ciò che circonda. Questo è esattamente sinonimo di averne poca di maturità.

In un rapporto amoroso, come in un qualsiasi altro rapporto, ciò che spesso a parere mio, fa cadere in errore le persone, è quello di dimenticare l’esistenza di se stessi. E’ davvero fondamentale questa cosa. Perché spesso ci si ritrova poi, in seguito, a fare conti con la propria coscienza ripetendosi: sono stato un cretino, dovevo pensare a me, e invece per l’ennesima volta l’ho preso a quel posto.

Quindi, qualsiasi sia il rapporto una cosa è sicura: bisogna prima di tutto, prima di intraprendere qualsiasi forma di rapporto sociale, stare bene con se stessi. Pensare a ciò che fa bene alla propria persona. Mettere ordine nella propria vita. Poi ci si apre dando spazio a nuovi rapporti, altrimenti sarà sempre una ruota che gira, ed errori che si ripeteranno a vita.

Il resto viene da se. Non c’è tanto da raccontare, perché il resto è in base alla propria personalità, alle situazioni che si vivono, alle circostanze ecc.

Ma nel momento in cui si ben chiaro il fatto che noi siamo importanti e meritiamo di stare bene veramente, allora possiamo confrontarci col mondo e intraprendere qualsiasi tipo di rapporti.

Personalmente ritengo che così facendo si possono dare delle risposte molto più concrete e sicure, ad esempio: sto veramente bene insieme a questa persona? esiste un reale confronto con questa persona? posso veramente parlare di tutto? il mio pormi nei confronti di questa persona è ricambiato allo stesso identico modo? ha lo stesso grado di maturità mia? ecc.

Se c’è una risposta che non coincide, significa che su determinate cose non ci si potrà mai andare d’accordo. Quindi si possono creare rapporti di circostanza, fine a se stessi, ma non di più.

Il dialogare è una cosa fondamentale. Tutto questo che sto dicendo, non si potrà mai realizzare fino a quando, nel concreto, non lo si vive, ne tanto meno se ne parla con la diretta persona. Fare le cose nel silenzio totale, può risultare molto irrispettoso dall’altro lato, può essere frainteso, può semplicemente non essere recepito. E tutto ciò, si può definire in altro modo ma non maturità.

Dialogate su tutto, di qualsiasi argomento, qualsiasi cosa si voglia fare, desideri, ambizioni, aspirazioni varie, tutto. Parlate di tutto, qualsiasi cosa è ottimo per mantenere sempre viva quell’interesse, ma soprattutto: il conoscersi, il saper ascoltare e il saper apprendere a vicenda, per maturare insieme.

Non c’è mai limite, l’ho detto all’inizio. Anche se si pensa di conoscere una persona molto bene, questo non toglie che c’è sempre modo di apprendere nuove cose e maturare di conseguenza.

Non fermatevi mai, non abbattetevi a nulla. Saranno sempre più le cose negative che positive, e sarà sempre così. Ma di questa cosa dovete riuscire a trarne sempre il lato positivo: serve per fortificarvi, per maturare ed essere pronti a nuove sfide che la vita ci attende.

Ogni cosa ci insegna, soprattutto dai sbagli c’è sempre da apprendere tante cose. Tutto questo che sto scrivendo sono cose che tantissime volte le ho sentite, ma non le ho mai comprese nel profondo. Poi col tempo, con le esperienze, sono riuscito a dare un peso a tutte queste cose.

Ecco un altro punto fondamentale della maturità: il saper dare un “peso” alle parole. Non parliamo sempre, anche se sembra scontato e forse lo avrete sentito dire tante volte: ascoltare è molto più difficile che parlare.

Ascoltate tutto ciò che viene detto, quello che accade, aprite gli occhi e osservate. E quando in una conversazione dovete dire la vostra, ponderate le parole. Le incertezze, la tensione, l’ansia, il malessere e tante altre cose, anche se vogliamo nasconderlo, vengono percepite. E da queste cose che spesso si mettono in mostra le proprie debolezze, cosa che non è mai positivo.

Le debolezze: come faccio ad eliminarle? Siamo imperfetti, non esisterà mai un modo per eliminarle, ci sarà sempre qualcosa su cui saremo deboli. Ma cosa c’entra ora questo con la maturità? La maturità si alimenta dagli sbagli, quindi dalle debolezze.

La cosa fondamentale, come ho detto all’inizio è quella di: volersi bene. Per farlo, si deve soprattutto prendere coscienza di chi siamo, e delle nostre debolezze. Personalmente ritengo che sia una cosa essenziale. Il prendere coscienza di questo significa avere chiaro su cosa bisogna lottare, oppure semplicemente, riflettere e trarre insegnamento.

Il riflettere alimenta la maturità. E attenzione, bisogna anche saper riflettere, perché non è una cosa semplice. Lo attribuisco un po’ al mangiare: sembra una cosa scontata, c’è chi in automatico lo apprende senza sforzi, ma c’è chi ha bisogno di allenarsi per apprendere una corretta alimentazione ed evitare problemi con la linea. Così è il riflettere.

E’ fondamentale riflettere per alimentare la propria maturità e migliorarsi nella vita. Il riflettere fa si di evitare futuri errori, partendo con se stessi fino ad arrivare al saper osservare ed ascoltare chi abbiamo davanti. Il saper ponderare le situazioni e piazzare i rapporti al posto giusto.

L’essere sicuri porta ad avere un presente e futuro migliore. Le incertezze creano precarietà presente e un futuro inesistente. Perché dico questa cosa? Spesso, quando non si mette in ordine le cose, si finisce a riprendere situazioni e persone del passato e riportarle nel presente: il peggiore degli errori. Ma attenzione! Non dico che sia sbagliato il riportarle, ne il pensarlo. Personalmente ritengo che sia giusto trarre insegnamento dal passato, ma evitare di rimanere agganciati e trascinarselo dietro costruendo il presente come riflesso del passato.

Per questo come ho detto all’inizio: è fondamentale il volersi bene. Il dare attenzione alla propria persona. Mettere ordine alla propria vita, vuol dire esattamente evitare di vivere un incubo continuo, dove il passato mangia il presente.

L’Amore è un sentimento bellissimo. Ma allo stesso tempo è un sentimento molto profondo, che porta a differenza di qualsiasi altro tipo di rapporto, a vivere una relazione intima, dove l’altra persona andrà a conoscere nel profondo tutti i nostri punti forti e deboli. Ma l’amore è condivisione, rispetto, dialogo, comprensione. Bisogna saperle ponderare bene tutte queste cose, perché l’amore per quanto è bello può trasformarsi in un inferno.

Il non rispecchiarsi in qualcosa, soprattutto in amore, porta a creare sfiducia. Sono cose che si costruiscono nel quotidiano, non sono risposte che si possono avere nell’arco di una serata. Una relazione fatta di amore vero, il dialogo è alla base di tutto. La fiducia è ciò che rende l’amore speciale, rompendo quella, si smonta pezzo per pezzo tutta la relazione.

Insomma questo è un discorso generico, personale, ma trovavo essenziale mettere in mostra un argomento fondamentale che sta alla base di qualsiasi rapporto sociale.

Ogni storia è unica, ma soprattutto, speciale. Quindi non esisterà mai un rapporto di qualsiasi tipo e forma uguale ad un altro. Le basi, le esperienze, possono essere comprese e condivise, come quelle che ho appena finito di dire sulla maturità. Ma le relazioni sono e saranno sempre speciali e inimitabili.

DomenickStyle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...