Società Fragile

Siamo fragili in una Società Fragile.

Stiamo vivendo l’epoca digitale, con le sue evoluzioni e scoperte tecnologiche. Le nostre vite sono caratterizzate dalla presenza costante di questi nuovi dispositivi, software ed hardware di ogni genere, App e O.S. che arrivano a semplificare e rendere sempre più flessibile e interattiva la nostra realtà e i nostri rapporti personali.

Questa evoluzione digitale non conosce confini, ne limiti, ed è alimentata da una voglia sociale di scoprire, migliorare ed introdurre novità nel mercato digitale. Siamo ormai integrati con la tecnologia, talmente tanto integrati che, spesso, difficilmente riusciamo a pensare di vivere senza.

Questa cosa la vivono soprattutto le generazioni nate e cresciute nell’epoca digitale. Loro vivono una realtà basata su tutte queste piattaforme, dispositivi di ogni tipo. Ed è proprio qui che ritrovo la fragilità di questa società.

Siamo così enfatizzati da tutte queste novità che non guardiamo gli aspetti negativi. Non c’è prevenzione. Siamo fragili e non lo sappiamo. Diamo per scontato che la tecnologia in ogni momento risolve le nostre lacune, le nostre mancanze. La maggior parte dei rapporti umani della nostra società viene svolta attraverso la tecnologia e le piattaforme sociali.

Siamo, inconsciamente, dipendenti dei nuovi mezzi tecnologici e questa cosa in un futuro potrebbe diventare un problema. Basta guardarvi intorno e noterete immediatamente che tutto il sistema sociale funziona e si basa sul digitale.

Siamo un po’ come animali domestici, che sono cresciuti e vivono in questa realtà e questa tecnologia è parte integrante come noi. Ma se, ipoteticamente, un giorno ci ritrovassimo catapultati in una realtà “selvatica” l’estinzione sarebbe immediata.

Per qualcuno può sembrare assurdo, fantasie, quello che sto scrivendo, ma la realtà è questa. Basterebbe osservare intorno, andare, per curiosità, a scoprire il nostro “internet” dove nasce, chi gestisce, su cosa sono “caricati” i nostri dati, queste piattaforme, insomma tutta la nostra vita.

Ci sentiamo forti, protetti, sicuri in questa realtà circondati da tutte queste macchine digitali, però infondo tutto questo è solo un’illusione. Il digitale serve a colmare solo le nostre mancanze, le distanze, le insicurezze. Servono a stuzzicare quella nostra fantasia che ci fa sognare ad ogni aperti e ci permette di dimenticare cosa siamo.

Siamo fragili in una Società Fragile.

Non sono contro alle tecnologie, e non lo sarà mai, semplicemente vorrei che si ponesse un limite, ci si segnasse una linea immaginaria, che divide quello che appartiene al mondo digitale e la realtà. Le macchine possono emulare la realtà più bella che la nostra fantasia può arrivare a realizzare, ma la nostra anima, le nostre sensazioni, i nostri sentimenti, i nostri sogni, i nostri desideri, noi siamo Vivi, Reali e siamo padroni di questa realtà. La tecnologia facciamola rimanere solo un aiuto, un supporto..

DomenickStyle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...